Sinestesia: quando una canzone ha dei colori e delle forme

Melissa McCracken è una giovane artista del Kansas che dall’età di 15 anni si è resa conto di possedere un talento unico: la sinestesia.
Melissa soffre di una condizione neurologica per cui da determinati stimoli dagli organi sensoriali (esempio suoni dai timpani) corrispondono sensazioni anche da altri sensi (esempio colori o sapori). Questo le ha permesso sin da piccola di vedere colori in ogni cosa che vivesse: nelle parole, nelle formule di matematica; insomma in tutto.
Lei giura che non è qualcosa di disorientante e che anzi, aggiunge spessore alle cose che succedono attorno a lei. Per spiegare questo concetto e la sua condizione ha ben deciso di unire le sue doti artistiche alle sensazioni che ottiene dalla musica, realizzando così quadri unici ispirati direttamente dalle canzoni.

Se volete saperne di più QUI trovate la pagina personale di Melissa McCracken.

Imagine, John Lennon

canzoni musica sinestesia

Karma Police, Radiohead

sinestesia musica

 

Old Pine, Ben Howard

sinestesia musica dipinto

 

Shine On You Crazy Diamond, Pink Floyd

sinestesia musica colori

 

Hallelujah, Jeff Buckley

sinestesia musica canzoni colori

 

At Last, Etta James

sinestesia dipinto

 

Callow, Airhead

sinestesia canzoni musica

 

Glass Animals, Flip

sinestesia canzoni dipinto

Anche una bambina autistica ha scoperto di essere una piccola artista e i suoi quadri vendono tantissimo, leggi Pet therapy: come è cambiata la vita di una bambina affetta da autismo grazie al suo gatto.

sinestesia artisti musica

Lascia un commento