I totem colorati nel deserto di Ugo Rondinone

Sono sette, sono alti tra i 9 e i 10 metri e hanno colori accesissimi: sono i totem colorati che un artista svizzero, Ugo Rondinone, ha piazzato nel bel mezzo del deserto, in una zona a sud di Las Vegas. E dalla città delle luci e delle insegne luminose, Rondinone sembra proprio aver preso i colori, catapultandoli all’interno di un contesto naturale completamente differente.

Nel luogo dove si trovano, l’effetto di questi massi impilati è straniante, ma al contempo ricreano un atmosfera magica e ancestrale: i sette totem colorati fanno parte del progetto artistico “Seven Magic Mountains“. In sé incarnano la perfezione dello stare in bilico, attraverso forze bilanciate che mantengono la verticalità.

La magia sta nel loro essere un punto di incontro di poli opposti: la terra e il cielo, ma anche la natura e l’artificialità, la creazione e l’uomo artigiano. Perché se è vero che le pietre utilizzate per formare i totem sono naturali, bisogna considerare il lavoro di straniamento operato dall’artista che, verniciandole, le ha strappate al loro contesto originale.

sette totem colorati nel deserto rondinone

ugo rondinone arte contemporanea colori emozioni

 

ugo rondinone totem colorati las vegas

L’installazione artistica di Ugo Rondinone rimarrà nel deserto fino a maggio 2018.

Ugo Rondinone, ‘Seven Magic Mountains’ #contemporaryart #sculpture #ugorondinone

Una foto pubblicata da @contemporarydad in data:

#7magicmountains #ugorondinone @artproductionny @nevadaart

Una foto pubblicata da Samantha Frank (@samanthafrank) in data: